Come diventare commissario di polizia di stato

Per sostenere le prove e Per diventare Commissario di Polizia di Stato e poter accedere alle prove concorsuali è importate che il candidato/a presenti i seguenti requisiti:

 

Titoli di Studio

– classe delle lauree specialistiche in giurisprudenza (22/S);
– classe delle lauree specialistiche in scienze delle pubbliche amministrazioni (71/S);
-classe delle lauree specialistiche in scienza dell’economia (64/S);
– classe delle lauree specialistiche in teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica (102/S);
– classe delle lauree specialistiche in scienze economico-aziendali (84/S);
– classe delle lauree specialistiche in scienza della politica (70/S).
Oltre ai succitati titoli sono ammessi al concorso coloro i quali siano in possesso dei seguenti diplomi di laurea magistrale:
– laurea magistrale in giurisprudenza (LMG/01);
– laurea magistrale in scienze delle pubbliche amministrazioni (LM-63);- laurea magistrale in scienze dell’economia (LM-56);
– laurea magistrale in scienze della politica (LM-62);
– laurea magistrale in scienze economico-aziendali (LM-77).

Sono finanche ammessi coloro i quali siano in possesso di diploma di laurea conseguito presso una Università della Repubblica italiana o presso un Istituto di istruzione universitario equiparato, rilasciato secondo l’ordinamento didattico vigente prima del suo adeguamento ai sensi dell’articolo 17, comma 95, della legge 15 maggio 1997, n. 127 e delle sue disposizioni di attuazione, equiparato ad una delle classi di lauree specialistiche sopraindicate, dal decreto interministeriale del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca di concerto con il Ministro della Funzione Pubblica 5 maggio 2004. Sono altresì ritenuti validi titoli ai fini dell’ammissione i diplomi di laurea in giurisprudenza, scienze politiche, o lauree equiparate che siano stati conseguiti presso una Università della Repubblica italiana o presso un Istituto di istruzione universitaria equiparato, rilasciato secondo l’ordinamento didattico vigente prima del suo adeguamento ai sensi dell’articolo 17, comma 95, della legge 15 maggio 1997, n. 127 e delle sue disposizioni di attuazione.

Le Prove da Superare

  • Prove Scritte: sono due, della durata massima di otto ore ciascuna, e riguardano temi di diritto costituzionale (comprendendosi finanche incursioni nel diritto amministrativo con eventuale riferimento alla legislazione speciale in materia di pubblica sicurezza) di diritto penale e procedura penale.
  • Prove Fisiche
  • Prove Psico-Attitudinali
  • Prova Orale: Dopo aver superato le prove precedenti, il candidato potrà sostenere a prova orale. Quest’ultima verte su materie di carattere civile come : diritto civile, diritto del lavoro, diritto della navigazione, ordinamento dell’amministrazione della pubblica sicurezza, nozioni di medicina legale, nozioni di diritto internazionale, lingua straniera prescelta dal candidato tra quelle indicate nel bando di concorso e informatica.

I vincitori di concorso saranno nominati Commissari di Polizia ed ammessi alla frequenza della Scuola di formazione della durata di due anni presso la Scuola Superiore di Polizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.